Tag

,

Vi siete sorbiti anche quest’anno le scempiaggini su Mitra e il culto solare a proposito del Natale? Gioite perché è l’ultima volta. Dall’anno prossimo potrete sfoggiare una serie di informazioni che stenderanno gli avversari e li ammutoliranno. La vera data del Natale non va cercata nel mondo pagano, ma in quello ebraico. Un indizio ce lo dà Gesù stesso nel Vangelo quando dice: Io sono la luce del mondo (Gv 8,12). Qual è la festa delle luci per gli ebrei? Hannukka. Ora vi chiedete: e Gesù dovrebbe essere nato durante la festa ebraica delle luci solo per rimarcare un significato simbolico? Considerato che è morto durante la Pasqua ebraica perché è lui il vero agnello sacrificale il cui sangue ci protegge dalla morte…

Comunque ultimamente, ed è storia già nota, grazie ai rotoli del mar Morto si conosce il calendario dei turni di servizio al tempio delle classi sacerdotali e sappiamo che Zaccaria, della classe di Abia, prestò servizio, all’epoca dell’annuncio dell’angelo intorno a metà settembre (nota: l’annuncio e quindi la missione, della nascita del Battista è legato alla festa dell’Espiazione). Quindi, sapendo che le due nascite distano sei mesi l’una dall’altra ecco che Gesù potrebbe essere nato proprio intorno al 25 dicembre. Interessante è che la festa delle luci parte dal 25 Kislev fino al 3 Tevet, solo che essendo quello ebraico un calendario lunisolare ecco che ogni anno la data varia (come quella della Pasqua) oscillando nell’arco di un mese circa. Forse il 25 dicembre è più una reminiscenza del collegamento con la festa delle luci che la data vera. Anche se Gesù sarebbe nato non all’inizio, ma alla fine della festa delle luci, quando tutto il candelabro è illuminato completamente perché Gesù è la pienezza e il compimento. Ma è vero? Come dimostrarlo?

Leggete questo

Il giorno e il mese della prima venuta. Una scoperta tra le righe della Emmerick

L’articolo non svela la data, ma i commenti aiutano. Se volete fare prima ve lo dico io.

 

ATTENZIONE SPOILER

 

 

 

 

 

 

 

Gesù sarebbe nato il 3 di Tevet del 2 a. C. ovvero

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 28 novembre. Considerate che in genere in quel periodo finisce e inizia l’anno liturgico. E anche questo torna perché Gesù ha detto: Io sono l’Alfa e l’Omega, il Principio e la Fine (Ap 21,6). Notare anche che Gesù è nato e risorto sempre di Domenica.

Annunci