Tag

Ormai mesi fa, nell’inserto domenicale del Sole 24 ore del 17 Febbraio, ho letto un articolo su Benjamin Franklin. Il suo amore per i libri era così grande che compose questo epitaffio per sé stesso:

Il Corpo di
B. Franklin,
Stampatore;
Come la Copertina di un vecchio libro,
Le pagine sparse,
E spogliato di Scritte e Dorature,
Qui giace, Cibo per i Vermi.
Ma l’Opera non sarà interamente perduta.
Poiché, così egli credeva, apparirà ancora una volta,
In una nuova e migliore Edizione,
Corretta ed emendata dall’Autore.

Annunci