Tag

PRECISAZIONI DELLA C.E.I. AL MESSALE ROMANO (1983)

13. Nella scelta dei canti e nell’uso di altri canti si tenga presente che essi devono essere degni della loro adozione nella liturgia, sia per la sicurezza di fede nel contenuto testuale, sia per il valore musicale ed anche per la loro opportuna collocazione nei vari momenti celebrativi secondo i tempi liturgici.

Quindi non si può introdurre una canzone pop ai funerali di qualcuno perché il cantante piaceva al defunto (o ai matrimoni perché piace agli sposi e così via). Si spiega, col dovuto tatto, che la Messa ha la sua funzione e le sue regole, stabilite non a caso, ma per adempiere a quella funzione stessa. Fuori dalla chiesa, in altri luoghi e momenti, si potrà organizzare, in memoria del defunto, un concerto (magari con intenti benefici) con tutte le canzoni che piacevano a lui.

Annunci