Tag

Ecco il Vangelo di oggi:

Dal vangelo secondo Matteo
Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo.
Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto.
Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».
Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore.

Per anni non ho capito il collegamento tra il fatto che Giuseppe fosse un uomo giusto e il fatto che non volesse accusare Maria pubblicamente. Ora, se uno scopre che la moglie gli è stata infedele e ha  fatto un figlio con un altro uomo ha tutti i diritti di portarla in tribunale per il divorzio. Chiederlo è giusto, perché lasciarsi in segreto se lei si è comportata male e tu no? Questo se partiamo dal presupposto che lì per lì, Giuseppe abbia scoperto Maria incinta e non abbia saputo/capito che il Bambino era stato concepito grazie allo Spirito Santo e che solo il sogno rivelatore dell’angelo gli avrebbe fornito la rivelazione del miracolo.

Ma se invece Giuseppe avesse capito benissimo? Se si fosse tirato indietro pensando che da una cosa tanto grande lui, umilmente, fosse “ovviamente” escluso? Questo lo dico perché l’evangelista riporta innanzitutto che Maria rimase incinta per opera dello Spirito Santo e poi che l’angelo dice a Giuseppe di non temere perché il Bambino viene dallo Spirito Santo. [C’era bisogno, letterariamente, di ripeterlo due volte, se non fosse un indizio importante?]. Ora, uno giusto che cosa ha da temere? Nulla. Uno che è stato tradito ha qualcosa di cui temere? Al limite sua moglie dovrebbe avere paura. [Oppure il timore potrebbe essere quello di mettersi in casa una donna forse abitualmente  infedele, ma allora perché ripudiarla in segreto?] Non solo. L’angelo annuncia a Giuseppe la sua missione ricordandogli innanzitutto che lui è discendente di Davide (dalla cui stirpe sarebbe nato il Messia) e che il suo compito sarebbe stato di dare il nome al Bambino (imporre il nome nella Bibbia vuol dire rivelare la natura/dare una missione alla “cosa” nominata).

E comunque auguri a tutti i Giuseppe e a tutti i papà.

Annunci