Tag

, ,

Solo dieci anni fa avremmo fatto fatica a capire che i simboli come il pastorale e l’anello episcopale, che tanto l’imperatore quanto il papa rivendicavano per sé, potessero portare a conflitti di rilevanza mondiale. Dunque non erano effettivamente adiaphora? Che non lo fossero, abbiamo dovuto riimpararlo per esperienza personale. Comunque si debba considerare il viaggio di Enrico IV, sincero o diplomatico, la sua immagine nel gennaio del 1077 resta indimenticabile e incancellabile per lo spirito dei popoli europei. È più significativa del concordato di Worms del 1122, che ha formalmente concluso la faccenda in quel medesimo senso. Noi tutti a scuola abbiamo imparato a considerare quei grandi conflitti come una calamità per l’Europa. Ma in realtà in essi si nasconde l’origine di quella libertà spirituale che ha fatto grande questo continente.”

Dietrich Bonhoeffer, Resistenza e resa, Cinisello Balsamo 1988, p. 437

Il corsivo della parola adiaphora è dell’autore e la sottolineatura è mia. Il libro è un caposaldo.

della teologia della morte di Dio

Annunci