Tag

So che ne ha parlato il Papa, e ho voluto riascoltarlo tutto. Ho un cd inciso dalla Slovak Philarmonik Orchestra and Corus diretta da Zdenek Kosler. Non ho la più pallida idea del livello. Sono di un’ignoranza abissale quando si tratta di musica.

Requiem aeternam dona eis, Domine,
et lux perpetua luceat ets.
Te decet hymnus, Deus, in Sion,
et tibi reddetur votum in Jerusalem.
Exaudi orationem meam,
ad te omnis caro veniet.
Requiem aeternam dona ets, Domine,
et lux perpetua luceat eis.

Ecco a proposito, una preghiera per i morenti.

“Ti raccomando, carissimo fratello, a Dio on nipotente e ti affido a Colui che ti ha creato per farti sorgere a nuova vita, quando tu, con la mor te, avrai pagato al Creatore, che ti ha plasmato con la polvere della terra, il tributo dell’umana fragilità.

Quando il tuo spirito avrà abbandonato il corpo, ti venga incontro la luminosa schiera degli angeli, ti accolgano il gruppo degli apostoli, le file dei santi in vesti bianche, i martiri e tutte le schiere trionfanti e la comunità dei credenti, ornati di gigli splendenti, ti ospiti tra loro, il girotondo delle vergini ti accetti con giubilo, ti circondi una pace gioiosa nel grembo dei patriarchi che ti destinano in eterno un posto vicino a essi.

Che tu non debba mai patire il terrore delle tenebre, il crepitare delle fiamme e la sofferenza della tortura. Si allontani da te Satana, il malvagio, insieme con gli angeli caduti che lo circondano e lo accompagnano alla sua venuta: tremi e fugga nel caos della notte eterna con lo splendore del mattino.

Si erga Iddio e i suoi nemici, che lo odiano, si disperdano e fuggano alla sua vista. Come il fumo svanisce, così scompaiano, come la cera si scioglie vicino al fuoco, in egual modo cadano i peccatori in rovina alla vista di Dio, ma i giusti si cibino al suo banchetto ed esultino nella sua contemplazione.

Siano abbandonati al fuoco coloro che ti terrorizzano e le legioni dei dannati, per quanto numerose, e il loro caporione, Satana, non ardiscano porre ostacoli sulla tua via verso Dio. Cristo ti protegga dal supplizio eterno: Egli che ha voluto morire per te. Cristo, il Figlio del Dio vivente, ti conduca ai prati ameni e sempre verdeggianti del paradiso. Tra tutte le sue pecore, Egli – il vero Pastore – riconosca anche te; ti assolva da tutti i peccati, e, quando assegna agli eletti il Paradiso, ti ponga alla sua destra per farti contemplare faccia a faccia il tuo Redentore e riconoscere in ogni momento, vicino a Lui, con occhi santi, la verità incontaminata. Che tu possa, congiunto per sempre alle schiere dei beati, godere in eterno le gioie della visione di Dio. Amen”.

Ricordatevi ogni giorno degli agonizzanti nelle vostre preghiere.

Annunci