Tag

Ve l’ho già detto di correre a comprare le riedizioni delle opere di Chesterton? Si? E l’avete fatto? No? Male!

Ortodossia è bellissimo. Lo so che l’ho detto anche degli altri libri di Chesterton di cui ho parlato, ma anche questo è bellissimo.

“La volta celeste sopra di noi non è sorda perché l’universo è stupido, il silenzio non è il silenzio indifferente di un mondo senza fine e senza scopo. Al contrario, il silenzio intorno a noi è una piccola e pietosa calma come la calma piena di sollecitudine nella stanza di un ammalato. A noi forse è concessa una tragedia in veste di pietosa commedia: perché l’energia frenetica delle cose divine ci abbatterebbe come in una farsa ubriaca. Per noi è più facile considerare con leggerezza le nostre lacrime rispetto alle tremende frivolezze degli angeli. Così potremmo forse stare seduti in una camera stellata e silenziosa, mentre le risate dei cieli risuonano così forti che noi non le possiamo sentire…” Il resto del brano è così bello che dovete leggerlo su carta.

G. K. Chesterton, Ortodossia, Torino 2010, Lindau.

Annunci