No, non siamo nella categoria ricette, ma nella categoria matrimonio. Il perché è presto detto. Io detesto i pomodori col riso. O meglio. Adoro i pomodori, mi piace il riso, mangerei solo patate, ma messi insieme questi tre ingredienti mi disgustano. Trovo che formino un piatto molto scialbo, triste. E io non sopporto i cibi scialbi. Un altro cibo per me scialbo è il caffellatte. Già solo il nome, così triste, mi fa passare la voglia di berlo. Il bello è che il cappuccino, suo fratello “nobile” per capirci, mi piace tanto! Insomma sono una tremenda snob.

Che c’entrano i pomodori col riso col mio matrimonio? Viaggio di nozze. Isoletta greca. Ristorantino affacciato sul mare. I camerieri non parlano inglese. Noi puntiamo il dito sul menù indicando a caso tre portate e cosa ci arriva? Appunto, i pomodori col riso. Al mio novello marito si illuminano gli occhi “i pomodori col riso, io li adoro!!!” ” a me invece fanno schifo!”

Cominciamo bene…

E da allora qualunque cosa piace a me, lui la trova banale e viceversa. Il nostro matrimonio funziona benissimo. E so anche il perché:

– so sempre a chi dare i grassetti della carne;

– posso finire un piatto che mi piace senza doverlo dividere;

– la cioccolata è tutta mia!!!!!!!!!!!

Per questo ho stabilito la teoria che per essere felici gli amici devono essere simili, le coppie complementari.

Annunci